Lecce (LE) – Basilica di Santa Croce

S_Oronzo_1743Lecce (LE) – Basilica di Santa Croce
Commemorazione di scampato pericolo
Terremoto/i di riferimento: 20 febbraio 1743

Testo: 1743/ Foi s[antu] Ronzu ci ni leberau / de lu gra[n] terramotu, ci faciu / a binti de frebaru, tremulau, / la cetate nu piezzu, e no[n] cadiu. / Iddu, iddu de celu la guardau, / e nuddu de la gente nde patiu / è [”]rande santu!, ma de li santuni / face [‘]razie, e meraculi a migliuni  //

Oronzo_1743

Traduzione:  1743. Fu sant’Oronzo che ci liberò / dal grande terremoto che ci fu / il 20 di febbraio, tremolò / la città per un pezzo e non crollò. / Esso, esso dal cielo la guardò / e nessuno del popolo patì. / E’ un grande santo!  Anzi, uno dei santoni [dei santi più grandi], / e fa grazie e miracoli a milioni.

Bib.: –

Nota: la scritta rimata, in dialetto leccese, campeggia in un cartiglio dipinto alla base di una pala d’altare raffigurante il santo in atto di benedire la città e gli abitanti inginocchiati in preghiera (quinto altare a destra).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...